Al via la campagna “Tumore ovarico, manteniamoci informate”, promossa da Fondazione AIOM insieme ad aBRCAdabra onlus,  ACTO onlus, LOTO onlus e Mai più sole.

Partita il 10 dicembre da Bari, nel suo percorso di sensibilizzazione per poi toccare Monza il 14 Dicembre, diffondendo ad ogni tappa i semi della corretta informazione sul tumore femminile più subdolo ed aggressivo. Con il contributo di una testimonial sensibile ed efficace come Claudia Gerini, protagonista di sei video-racconti che illustrano la straordinaria quotidianità di due donne affette dal carcinoma ovarico, nelle web-conference vengono affrontati alcuni aspetti salienti della malattia, dalla diagnosi alla terapia, allo scopo di aumentare la consapevolezza e valorizzare le diverse possibilità di prevenzione e di cura del cosiddetto “killer silenzioso”. E’ importante per tutti, infatti, sapere che esistono nuove possibilità di cura ed innovative terapie di mantenimento per le donne affette dal tumore ovarico, sia in presenza di mutazione genetica BRCA sia  con forme di malattia non eredo-familiari. I progressi della ricerca stanno migliorando sopravvivenza e qualità di vita, ma sapere di essere portatrici di mutazione permette alle donne malate di accedere a trattamenti più appropriati e ai loro familiari di attivare percorsi di prevenzione e riduzione del rischio oncogenetico.
Hanno partecipato per noi la nostra referente Puglia Lilly Laudadio e la responsabile comunicazione e parte del Team Lombardia Elisabetta Capittini per sottolineare l’importanza dell’attività sul territorio dell’associazione e dare visibilità dei nuovi progetti che stiamo portando avanti.

Guarda il sito della campagna