Con la Delibera N° 1852 della Giunta regionale del Veneto, si allunga la lista delle regioni che nel 2019 hanno deliberato l’esenzione D99 per le persone portatrici della mutazione dei geni BRCA 1 e 2.

L’esenzione è rivolta ai soggetti residenti in Veneto ed è riconosciuta sia alle donne che agli uomini, nell’Allegato A del documento è disponibile il protocollo di sorveglianza distinto per genere e fascia d’età.

Tantissime le persone alle quali rivolgiamo il nostro più sentito grazie per questo importante riconoscimento: l’assessore Manuela Lanzarin e i componenti della Giunta della Regione Veneto, i sanitari esperti di tumori eredo familiari dello IOV- Centro di riferimento regionale che lavorano da anni per ottenere la delibera del PDTA Alto Rischio regionale e per il raggiungimento di questo importante obiettivo, Chiara Balista, referente di aBRCAdaBRA per il Veneto e membro del Consiglio Direttivo di aBRCAdaBRA e tutto il team regionale che ha partecipato attivamente alle iniziative e agli incontri istituzionali come Dina Grasso, Sibilla Bighellini, Alessandra Marcante. A nome di tutte le persone e famiglie venete, grazie di cuore.

Leggi il comunicato Ufficiale del 24 Dicembre 2019