La regione Campania, attraverso Il decreto N°100 del 4/12/2019, approva il documento attuativo del PDTA dei tumori eredo-familiari della mammella, dell’ovaio e del colon retto e riconosce l’esenzione dal ticket  D97 per le persone portatrici della mutazione genetica BRCA che devono sottoporsi agli esami di sorveglianza clinico-strumentali previsti dal protocollo specifico.

Un traguardo importante per tutte le famiglie della regione, frutto di un lavoro congiunto con le associazioni del territorio come Acto Campania e FAVO, della sensibilità delle istituzioni regionali e degli specialisti  che da anni lavorano in ambito BRCA che hanno accolto e tradotto le istanze e i bisogni delle persone portatrici della mutazione genetica concretizzandole in interventi specifici dettagliati nel documento che diventerà operativo dal 1° gennaio 2020.

Il nostro grazie va a tante persone che con il loro impegno hanno consentito il raggiungimento di questo obiettivo, a Margherita Gargiulo, referente per la Campania ma anche a Rosa Verazzo e Stefania Pisani che prima di lei si sono impegnate attivamente con tenacia e dedizione