aBRCAdaBRA varca le porte del Ministero della Salute.

Martedi 5 Marzo Ornella Campanella e Fabrizia Galli sono state ospiti di AIOM e Fondazione AIOM per la presentazione del quaderno sul tumore ovarico.

Focus della giornata, anche l’accesso al test BRCA e l’importanza della comunicazione alle pazienti e alle famiglie, quella corretta che ha visto ACTO e aBRCAdaBRA insieme in più di una occasione, per un obiettivo comune.

“Chiediamo che le morti evitabili delle donne BRCA positive si avvicinino allo zero, attuando quanto suggerito dalla comunità scientifica internazionale e ribadito nel Piano Nazionale di Prevenzione 2014-2018. È importante che queste alterazioni genetiche siano individuate tempestivamente con possibilità di accesso al test uniformi sul territorio nazionale e percorsi dedicati. È inoltre essenziale che la presa in carico delle persone sane e delle pazienti BRCA mutate avvenga in centri altamente specializzati. Prima di decidere se sottoporsi al test, la donna deve essere adeguatamente informata delle eventuali conseguenze dell’esame, con un immediato supporto psicologico”, ha dichiarato Ornella Campanella.

Non poteva mancare il nostro video delle “perle di saggezza”, per indurre un momento di riflessione sperando che il test e/o la chirurgia di riduzione del rischio non vengano più snobbate, ritardate, rifiutate.
Una giornata proficua, carica di attestati di stima.

Un grazie particolare a Emanuela Cresci, Benedetta Cerasani, Silvia Paolucci e Marta Policella per avere partecipato all’ evento

Guarda le foto

Leggi su Repubblica.it

Guarda su RepTv