Il 25 Maggio nella sede dell’Ordine dei Medici di Palermo, si è svolto un importate incontro per la realizzazione di un percorso Interaziendale tra ARNAS Civico e Policlinico Universitario finalizzato alla gestione delle donne con tumore ovarico BRCA associato e delle loro famiglie e in modo particolare tra la Ginecologia Oncologica  diretta dal Prof Vito Chiantera e il Centro di Biologia Molecolare dell’ Oncologia Medica diretta dal Prof Antonio Russo, presso il quale il test genetico per la mutazione BRCA viene eseguita da molti anni.

All’incontro erano presenti anche il Dott. Livio Blasi, la Dott.ssa Valentina Calò, i Direttori Genarali delle due strutture sanitarie e Ornella Campanella in qualità di Presidente di aBRCAdaBRA. Si è focalizzata l’attenzione su alcuni elementi importanti: la necessità di riferire le donne con carcinoma ovarico esclusivamente in centri altamente specializzati con equipe sanitarie davvero esperte, di ratificare questo accordo con un documento interaziendale che garantisca il mantenimento del percorso negli anni successivi, e ultimo, ma non meno importante, di lavorare in modo congiunto per l’ottenimento dell’esezione D99 che consentirebbe ai soggetti BRCA di eseguire gratuitamente gli esami diagnostici previsti dalla sorveglianza (circa 500 euro), esenzione ad oggi riconosciuta solo in tre regioni d’ Italia.

O.Campanella ha sottolineato la necessità che questo accordo venga formalizzato in tempi brevi attraverso un PDTA, affinché il percorso clinico possa essere garantito nel tempo, indipendentemente dai professionisti che lo hanno avviato con grande impegno e spirito di collaborazione

Tutti gli specialisti presenti si sono impegnati a ratificare il documento entro tre mesi dall’incontro

Leggi l’articolo su IN sanitas